Fra breve il caldo sarebbe diventato insopportabile.

Affacciato al balcone dell'albergo, poco dopo le otto, Kerans guardò il sole levarsi fra i fitti cespugli di gimmosperme giganti che crescevano sui tetti dei grandi magazzini abbandonati, quattrocento metri più in là, sulla sponda orientale della laguna.

Anche attraverso il fittissimo schermo delle foglie verde-marcio, il calore del sole era implacabile. I raggi riflessi martellavano il petto e le spalle scoperte di Kerans facendolo sudare, e dovette mettere un paio di grossi occhiali scuri per proteggersi. Il disco del sole non aveva più un contorno definito. Era diventato un'ampia eclissi che si allargava sempre più sopra l'orizzonte orientale, simile a un'enorme sfera di fuoco. Con il suo splendore trasformava la superficie plumbea e senza vita della laguna in una lastra di rame scintillante. a mezzogiorno, solo quattro ore più tardi, l'acqua avrebbe assunto l'aspetto di fuoco liquido. [...]

[Deserto d'acqua (The Drowned World, 1962) J. G. Ballard]

[URANIA MONDADORI n° 311 del 30 giugno 1963 e n° 648 del 7 luglio 1974]


Il Premio

Il Premio nasce dalla collaborazione fra il Comune di Carrara e la Redazione di Urania Mondadori come trampolino di lancio per gli scrittori di fantascienza non ancora affermati.

Un'opportunità per portare nuove voci, o meglio penne, all'attenzione degli appassionati della Collana Urania Mondadori. 

CHI SIAMO

 Carrara è da sempre terra d'arte. La città ha dato i natali a scultori, artisti del pennello, politici e giornalisti, attori e cantanti. Oltre a grandi atleti. Uomini e donne che hanno contribuito a rendere grande la nostra bella nazione.                                                                                                                                Di recente, Carrara è stata inserita nel Network delle Città Creative dell'UNESCO, una rete mondiale che comprende oggi 180 città, di 72 paesi, le quali hanno fatto della creatività il motore del proprio sviluppo sociale, economico, culturale e turistico.

 La Collana Urania è la collezione più longeva di romanzi e racconti di fantascienza in Italia ed è edita dal Gruppo Mondadori.  La prima pubblicazione risale al 10 ottobre del 1952 con il romanzo Le Sabbie di Marte del noto scrittore inglese Arthur C. Clarke. All'interno del volume, oltre il romanzo, era stata pubblicata anche la prima parte del romanzo Oltre l'invisibile dello statunitense Clifford D. Simak, e una rubrica di saggistica e varietà sull'argomento fantascienza.                                               Oggi, a distanza di quasi settanta anni, la collana dona visibilità a molti autori italiani che non temono il confronto con gli scrittori stranieri. Urania continua a portare alla luce nuove voci soprattutto grazie a un'attenta opera di scouting che avviene tramite il Premio Urania, dedicato ai romanzi, e il Premio Urania Shorts, per i racconti brevi, entrambi naturalmente a tema fantascientifico.                              Blog Urania Mondadori