Corrado Lattanzi

Architetto e Storico dell'Architettura si è laureato con lode a Firenze nel 1991 con una tesi sulla famiglia Bergamini dii Architetti di Corte dei sovrani Cybo Malaspina. Specializzato in Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Firenze affianca all'attività professionale quella di studio e commercio d'Arte e Antiquariato seguendo la tradizione familiare centenaria con specializzazione nella scultura in marmo dei secoli XVII-XIX, nel mobile e nelle porcellane europee ed orientali tra XVII e XIX sec.

Svolge attività professionale come Architetto restauratore progettando e dirigendo interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente anche a fini museali espositivi come la Villa della Rinchiostra a Massa, Palazzo Damiani a Pontremoli, Palazzo Rosso a Carrara. Ha eseguito interventi di restauro e riqualificazione su edifici privati e attività di indagine sui territori della Provincia di Massa Carrara e Lucca per la redazione di Piani Urbanistici. Svolge indagini storico artistiche sulla Provincia di Massa Carrara anche in ausilio alla Soprintendenza competente. Collabora con gruppi di ricerca per indagare e applicare la rimodellazione SMART dei piccoli centri storici della Provincia con particolare riferimento a Carrara. E' membro di Commissioni Comunali del Paesaggio, costantemente attivo nella tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale; è Consigliere dell'Ordine degli Architetti Pianificatori e Paesaggisti della Provincia di Massa Carrara e responsabile per la Formazione; è Presidente dell'Istituto Valorizzazione dei Castelli della Provincia di Massa Carrara.

Ha pubblicato numerosi volumi di storia dell'architettura tra cui si ricordano: I Bergamini.

Architetture di Corte nel Ducato di Massa e Carrara, Silvana Editoriale, Milano 1991; La Villa e Il Giardino della "Rinchiostra" a Massa: La residenza del Duca come "exemplum" e centro di sviluppo territoriale, in Atti del Conv. Internaz. "I Giardini del Principe", Racconigi (Cuneo), 2224/9/1994; L'attività giovanile di Bartolomeo Ammannati in Veneto, in Atti del Convegno Internazionale "Bartolomeo Ammannati scultore e architetto, 1511-1592", FI-LU 17-19 Marzo 1994, Firenze 1995; Pontremoli Città Barocca: i Giardini di Palazzi e di Ville, in "Polis. Idee nella città", anno II/5, marzo 1996; "Carrara Noveau": la rifigurazione della città come topos per i ceti emergenti, in "Storia dell'Urbanistica". Toscana/IV. Arredo e decoro urbano dall'Unità d'Italia alla Prima Guerra Mondiale, Roma 1996; Il controllo della costa: da Fosdinovo a Carrara, in Castelli e Fortificazioni della Provincia di Massa Carrara, S.E.A., Massa 1996; Catalogo delle Opere d'Arte della Fondazione Cariplo, Schede e capitolo introduttivo sulle opere d'arte orientale della Collezione Marcenaro, Electa, Milano 1998; Ville della Lunigiana Storica, a cura di Gian Luigi

Maffei, ArteGrafica Silva, Parma 2005, La villa Del Medico a Fossola, e, Schede sulle Ville

Carraresi; Carrara e i luoghi della Memoria - Tra rovina e rinascita, in Catalogo della IV Biennale

Internazionale di Scultura di Carrara, Milano 2010; Bienaimé Urbanista: tra organicità e ragione, in Immaginazione Presente.

Immaginazione Presente. Ezio Bienaimé Architetto, catalogo mostra, Aldus Editore, Carrara 2011; Tra Carrara e Viareggio. Severini, eclettico artefice per la nuova borghesia, in Federigo Severini. Opere e progetti, a cura di Federico Bracaloni e Massimo Dringoli, Pacini Editore, Pisa 2011; Trasformazioni urbane, interventi architettonici e artistici a Massa e Carrara nel periodo post unitario, in "Atti e Memorie della Deputazione di Storia Patria per le Antiche Province Modenesi, Celebrazioni 150° Unità d'italia", Modena 2012; Domenico Zaccagna artista/scienziato, in Domenico Zaccagna, Pacini Editore, Pisa 2013; Memorie Urbane. Archeologie dei territori apuani, a cura di Corrado Lattanzi, con testi di Corrado Lattanzi e altri, Pacini Editore, Pisa, 2015; Mani che lavorano - Hands at Work, con testi di Corrado Lattanzi e altri, ITKIUS UNESCO, USA, 2017. Ha progettato l'allestimento di Mostre d'arte ed Esposizioni tra cui spicca la Biennale Internazionale di Carrara del 2010 curata da Fabio Cavallucci.

Partecipa a convegni e attività scientifiche, nazionali e internazionali, con specifica specializzazione su Arte e Architettura Barocca ma approfondendo anche tematiche che spaziano dal Medioevo all'età del Liberty.

Ha svolto e svolge attività didattica, universitaria come Cultore della Materia in Storia dell'Architettura e Restauro, nella scuola secondaria come Esperto a contratto per la diffusione della cultura, storia dell'arte e architettura locale, in corsi e seminari professionali e professionalizzanti come Docente nei temi del marketing territoriale e nella conoscenza dei modelli culturali dell'arte moderna e contemporanea e sull'utilizzo del marmo e della pietra.

Membro di numerose Associazioni per la valorizzazione del patrimonio culturale e identitario dei territori di Massa, Carrara e Lunigiana promuove la conoscenza e ogni forma di sostegno dell'Accademia di Belle Arti di Carrara. Fa parte di un nutrito gruppo di studiosi, storici, Architetti, che da oltre dieci anni valorizzano la città di Carrara e il suo territorio per mezzo di visite guidate e altre forme di comunicazione del patrimonio storico artistico, architettonico e ambientale.